La sezione A.N.P.I. MONT ROSE propone venerdì 7 giugno presso l’Auditorium Comunale di Pont- Saint- Martin alle ore 21.00 lo spettacolo “OLTRE IL PONTE: RESISTENZE  E  COSTITUZIONE” presentato dalla compagnia teatrale GTA. Sono invitati i soci e simpatizzanti A.N.P.I., le Autorità e tutta la popolazione. VI ASPETTIAMO NUMEROSI! “Le storie che il Gruppo Teatro Angrogna di Torre Pellice va raccontando e cantando...

Piccolo reportage della nostra festa della Liberazione. ” order_by=”sortorder” order_direction=”ASC” returns=”included” maximum_entity_count=”500″]          

“Avevo due paure / La prima era quella di uccidere / La seconda era quella di morire / Avevo diciassette anni / Poi venne la notte del silenzio / In quel buio si scambiarono le vite / Incollati alle barricate alcuni di noi / morivano d’attesa / Incollati alle barricate alcuni di noi / vivevano d’attesa / Poi spuntò l’alba / Ed era il 25 Aprile”   (G. Colzani) Quest’anno la manifestazione del 25 aprile prenderà avvio...

La Commissione di gestione della Biblioteca comunale M. Giuseppe Capra, in collaborazione con la locale sezione ANPI MONTROSE, organizza, per il 12 aprile 2019 alle ore 21.00 presso il Centre culturel di Villa Michetti, una serata della rassegna Quattro chiacchiere in biblioteca 2019 con il professore Gianni Oliva autore del volume La grande storia della Resistenza 1943 – 1948 Con questo libro Gianni Oliva offre una mappa dettagliata e p...

Giovedì 19 Aprile 2018 alle ore 21.00, nella Sala polivalente del Palazzetto dello sport di Pont-Saint-Martin, presenteremo due volumi contenenti testimonianze, documenti ed elaborati sulle tematiche del periodo fascista e della lotta di liberazione in bassa valle, raccolti e prodotti da classi delle scuole locali: “La Resistenza a Pont-Saint-Martin e a Perloz” Interviste e rielaborazioni sulla Resistenza locale. Classe Va scuola e...

Il progetto “La Memoria Salvata” è stato realizzato nell’a. s. 2015/2016, dalle classi terze della scuola media di Pont Saint Martin, nell’ambito del percorso triennale di cittadinanza attiva “Liberi e Diritti”, focalizzando in particolare, nell’ultimo anno, episodi e persone implicate nella lotta di liberazione a livello locale, a partire da alcune delle lapidi posate in ricordo di caduti e dalle banc...

“Caro Liga, siamo i ragazzi delle classi Terze della Scuola Media dell’Istituzione Mont Rose A di Pont-Saint-Martin, in Valle d’Aosta. Quest’anno stiamo lavorando a un progetto sulla Resistenza, in collaborazione con l’A.N.P.I. locale, che si intitola “La memoria salvata”.[…]. Il nostro progetto si è aperto con l’ascolto della tua bellissima e coinvolgente canzone “I campi in aprile” propostaci dalle nostre prof., tue sfegatate fan...

Il progetto “La Memoria Salvata” si propone, tra l’altro, di valorizzare maggiormente i cippi e le lapidi presenti sul territorio, in quanto luoghi della memoria partigiana. Un contributo in questa direzione è la mappa delle lapidi e dei cippi partigiani sul territorio dell’Unité des Communes Mont Rose. A partire da alcune delle lapidi posate in ricordo dei caduti, sono state poi approfondite le vicende che li hanno vis...

Fare memoria

Lo Statuto dell’A.N.P.I. identifica chiaramente per l’associazione lo scopo di “conservare, tutelare e diffondere la conoscenza delle vicende e dei valori che la Resistenza, con la lotta e con l’impegno civile e democratico, ha consegnato alle nuove generazioni, come elemento fondante della Repubblica, della Costituzione e della Unione Europea e come patrimonio essenziale della memoria del Paese”.

Obiettivo tanto più importante in questo momento storico, caratterizzato dalla diffusione di rigurgiti nazi-fascisti, xenofobi e razzisti, che, spalleggiati dai tanti populismi emergenti, minacciano dall’interno le nostre democrazie. Un momento storico nel quale è indispensabile difendere con fermezza e coerenza i valori dell’antifascismo, nelle parole e nei fatti, anche operando per conservare e condividere la memoria dei nostri partigiani e della lotta di liberazione, così come si è svolta ed è stata vissuta sul nostro territorio.

Obiettivo tanto più cogente qui ed ora, quando, dopo molti anni, i ricordi si stemperano nei passaggi generazionali e i documenti, siano essi conservati con cura oppure abbandonati in qualche soffitta, sono destinati a degrado ed oblio. Questo è il tempo in cui possiamo e dobbiamo concentrare le forze per raccogliere e rendere disponibili testimonianze e documenti esistenti, per valorizzare le tracce ancora presenti nei luoghi in cui si è svolta la lotta partigiana, per far conoscere le esperienze di coloro che quelle vicende hanno vissuto in prima persona.

Il nostro è un piccolo contributo, che non riteniamo però insignificante, per fare memoria. Per condividere e tramandare. Per rafforzare, sviluppare e consolidare, in quanto patrimonio comune, gli ideali di libertà e democrazia nati dalla Resistenza, il rifiuto di ogni dittatura e discriminazione e i valori di equità e giustizia sociale alla base della Costituzione Repubblicana. Un patrimonio da preservare e valorizzare per trasformarlo in memoria collettiva, al di là delle motivazioni che muovono il nostro impegno in questo ambito, legate agli affetti, al ricordo dei nostri cari, all’identità e alle convinzioni personali.

In primo luogo dunque ricordare, attraverso commemorazioni, eventi e manifestazioni organizzate in occasione di ricorrenze particolarmente significative.

Ma anche coinvolgere soprattutto i giovani, in particolare attraverso la collaborazione con le scuole, rendendoli protagonisti di esperienze significative, che possano rimanere loro impresse come momenti importanti della propria formazione di persone e di cittadini.

E infine valorizzare e diffondere risorse documentali e informative, sia attraverso il web, che consente nel contempo di conservarle e renderle disponibili in maniera ampia e flessibile, sia attraverso pubblicazioni a stampa, più adatte ad una lettura personale e approfondita.

Frammenti di memoria

La memoria salvata

La sezione ANPI Mont Rose

La sezione MONT ROSE dell’A.N.P.I. (Associazione Nazionale Partigiani d’Italia) raggruppa le sezioni “storiche” di Pont Saint Martin/Perloz e di Donnas, fondate dai partigiani che operarono in queste zone durante la guerra di liberazione, e assume come riferimento territoriale le Unités des communes Mont Rose e Walser, situate all’ingresso della Valle d’Aosta.

La sezione conta più di cento iscritti. Ci auguriamo che questo numero possa aumentare nel tempo. Iscriversi all’A.N.P.I. è un segno concreto di adesione agli ideali di democrazia e libertà, alla base della nostra Costituzione repubblicana, cui la lotta partigiana contribuì in maniera determinante.

Visita la pagina FACEBOOK “ANPI Sezione Mont Rose” e i siti: